Pantelleria: la V A del Liceo Scientifico Almanza a Bruxelles — 6° puntata

Pantelleria: la V A del Liceo Scientifico Almanza a Bruxelles — 6° puntata

29/12/2019 0 Di Benedetta Errera

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 499 volte!

Ecco il sesto dei racconti dei ragazzi della V A del Liceo Scientifico Almanza di Pantelleria sulla loro recente visita a Bruxelles.

Pantelleria Notizie pubblica oggi la testimonianza della studentessa Ludovica Franco.

Nei prossimi giorni i ragazzi ci racconteranno quotidianamente come hanno vissuto questa esperienza. Le loro emozioni, oltre che tramite le parole, le potremo vivere anche attraverso le loro foto.

di Benedet­ta Errera

Pub­lichi­amo oggi il quin­to dei sette rac­con­ti, che potrete leg­gere in sette pun­tate per la set­ti­mana natal­izia, dei ragazzi dell’Istituto Alman­za, Liceo Sci­en­tifi­co, classe V A, che ad inizio dicem­bre si sono recati con la pro­fes­sores­sa Francesca Pon­ti­cel­lo a Brux­elles a riti­rare il ses­to pre­mio vin­to nell’ambito del prog­et­to ASOC - A scuo­la di Open­Coe­sione.

Il rac­con­to di oggi è di Ludovi­ca Fran­co. Le foto del­la gal­le­ria sono state gen­til­mente con­cesse dai ragazzi stes­si e ben rap­p­re­sen­tano la scop­er­ta e l’emozione del viag­gio e del­la nuo­va espe­rien­za nel cuore del­la democrazia euro­pea.

Ludovica Franco: ascoltando le notizie giornaliere, di frequente mi vergogno di essere italiana, ma Pietro Bartolo mi ha dimostrato che vale la pena lottare per il cambiamento

Ci sono momen­ti ed espe­rien­ze che si con­ser­vano e cus­todis­cono nel cuore: il viag­gio a Brux­elles, sen­za dub­bio, rimar­rà tra i ricor­di più bel­li di questi anni. È una cit­ta dal fas­ci­no ril­e­vante, molto sug­ges­ti­va nel peri­o­do inver­nale con la pre­sen­za dei mer­ca­ti­ni natal­izi. Mi sono sen­ti­ta pic­col­is­si­ma osser­van­do la grande strut­tura del Par­la­men­to Europeo. Inter­es­san­ti e for­ma­tivi sono sta­ti gli incon­tri all’interno del­la sede che ci han­no per­me­s­so di com­pren­dere l’attività di questo organo leg­isla­ti­vo che opera a stret­to con­tat­to con la Com­mis­sione Euro­pea e il Con­siglio Europeo. Par­ti­co­lar­mente emozio­nante l’incontro con Pietro Bar­to­lo, respon­s­abile delle prime vis­ite ai migranti che sbar­cano a Lampe­dusa e politi­co ital­iano.

Le sue parole preg­nan­ti di pathos, dolore e tena­cia han­no can­cel­la­to ogni trac­cia di stanchez­za, dopo un viag­gio cos­ti­tu­ito da numerosi scali e corse per non perdere le coin­ci­den­ze. Il medico ha atti­va­to una rif­les­sione sull’uguaglianza, sul­la pari dig­nità che ogni uomo dovrebbe avere, riv­e­lando­ci infor­mazioni che spes­so ven­gono tralas­ci­ate. Ci ha rac­con­ta­to delle donne che arrivano in Italia in cer­ca di sper­an­za per con­to di padroni bru­tali, che attra­ver­so dei sis­te­mi antic­i­pano la menopausa, elim­i­nan­do il ris­chio di rimanere in gravi­dan­za.

Il medico è rius­ci­to a toc­care le corde del cuore, trasmet­ten­do quel­lo che ha prova­to in questi anni di vis­ite ai migranti. Sicu­ra­mente questo incon­tro rimar­rà ben sal­do den­tro di noi per la pro­fon­dità dei mes­sag­gi che ven­gono spes­so o trascu­rati o trav­isati. La diver­sità di un uomo è ric­chez­za e bellez­za del mon­do. Ascoltan­do le notizie gior­naliere, di fre­quente mi ver­gog­no di essere ital­iana, ma Bar­to­lo mi ha dimostra­to che vale la pena lottare per il cam­bi­a­men­to. Un altro aspet­to pos­i­ti­vo del viag­gio è sta­to inoltre social­iz­zare, conoscen­do alcu­ni stu­den­ti di altre scuole, che si sono riv­e­lati sim­pati­ci e che mi han­no per­me­s­so di conoscere nuove realtà.

Si è cre­ato un bel grup­po con il quale tut­to­ra cer­chi­amo di man­tenere i con­tat­ti. Il pos­to che più mi ha col­pi­to è sta­ta la Grand Place, uno spet­ta­co­lo moz­zafi­a­to con le sue architet­ture goti­co rinasci­men­tali. Sono molto sod­dis­fat­ta di aver potu­to fare ques­ta espe­rien­za insieme alla mia classe e alla pro­fes­sores­sa di ital­iano che ci ha sem­pre sostenu­to nei nos­tri prog­et­ti. È un’avventura che auguro ad ogni ragaz­zo, poiché pro­muove la coop­er­azione e sen­si­bi­liz­za alla cit­tad­i­nan­za atti­va.

Ludovi­ca Fran­co


« 1 di 2 »

LEGGI ANCHEPan­tel­le­ria: i ragazzi dell’Almanza pre­miati a Brux­elles per il prog­et­to ASOC

Pan­tel­le­ria: la V A del Liceo Sci­en­tifi­co Alman­za a Brux­elles — 1° pun­ta­ta

Pan­tel­le­ria: la V A del Liceo Sci­en­tifi­co Alman­za a Brux­elles — 2° pun­ta­ta

Pan­tel­le­ria: la V A del Liceo Sci­en­tifi­co Alman­za a Brux­elles — 3° pun­ta­ta

Pan­tel­le­ria: la V A del Liceo Sci­en­tifi­co Alman­za a Brux­elles — 4° pun­ta­ta

Pan­tel­le­ria: la V A del Liceo Sci­en­tifi­co Alman­za a Brux­elles — 5° pun­ta­ta

LINK AL SITO WEB DELLOMNICOMPRENSIVO ALMANZA DI PANTELLERIAhttp://www.omnicomprensivopantelleria.gov.it/