L’Editoriale. Pantelleria Notizie: un regalo che facciamo ai panteschi e che i panteschi fanno a noi

L’Editoriale. Pantelleria Notizie: un regalo che facciamo ai panteschi e che i panteschi fanno a noi

12/10/2019 0 Di Francesca Marrucci

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 447 volte!

11 mesi online, 11 settimane con un sito proprio.

Il successo di Pantelleria Notizie sta nei numeri, ma soprattutto nelle collaborazioni sul territorio.

Un regalo che facciamo ai panteschi e che i panteschi fanno a noi.

Ora guardiamo avanti e diamo il benvenuto ai nuovi arrivati, Benedetta Errera, Giuseppe Mazzonello, Anselmo Consolo e Andrea Tusa, e a chi vorrà essere parte attiva del progetto.

L’Editoriale di Francesca Marrucci

 
È il giorno del bilan­cio dei pri­mi 3 mesi online di Pan­tel­le­ria Notizie con il pro­prio sito. Anche se nel­la pri­ma set­ti­mana effet­ti­va­mente non siamo sta­ti attivi, i numeri sono sem­pre più incor­ag­gianti per 11 set­ti­mane.
Qua­si 167.000 vis­ite.
Più di 163.000 vis­i­ta­tori.
Più di 3,6 mil­ioni di con­tat­ti.
Non abbi­amo dati net­ti per i pri­mi 11 mesi di attiv­ità, per­ché fino a metà luglio le notizie di Pan­tel­le­ria era­no in una sezione del­la nos­tra tes­ta­ta nazionale Pun­to a Capo Online e quin­di i dati dei pri­mi 8 mesi sono com­p­lessivi, anche se abbi­amo vis­to da subito che la Redazione di Pan­tel­le­ria cresce­va espo­nen­zial­mente, fino a rad­doppi­are i numeri di quel­la nazionale, tan­to da indur­ci a provare a creare un sito inter­net ad hoc, come era già suc­ces­so con la Redazione sporti­va.
Un azzar­do che, visti i risul­tati odierni, ha paga­to.

Possiamo anche dirvi che i 3 articoli più letti in questi mesi sono stati:

 

I documenti allegati più letti sono stati:

 

I video più guardati (inclusi in un articolo):

 
Il 63% del traf­fi­co proviene da Google, il restante da Bing, men­tre le parole più cer­cate sono: pan­tel­le­ria, ricerche fed­eri­co mer­lo, musi­ca jazz, cosa sono le sec­che, nud­isti, ten­nis pan­tel­le­ria.
Anche la fideliz­zazione dei let­tori ci dà risul­tati impor­tan­ti con il 55,8% dei let­tori che tor­nano sul sito dalle 2 alle 10 volte al mese.
Infine Face­book rimane, per ora, il sito refer­rer di rifer­i­men­to, dal quale proven­gono il 73,5% di let­tori.
 
Questi i dati un po’ aset­ti­ci, per­me­t­tete­mi di fare alcune con­sid­er­azioni a qua­si un anno dal­l’avvio del­la tes­ta­ta.

I grazie d’obbligo sono per tutti, per le grandi e piccole collaborazioni che creano il giornale

Questi risul­tati impli­cano d’ob­bli­go dei ringrazi­a­men­ti a quan­ti han­no col­lab­o­ra­to a ren­dere questo prog­et­to effi­cace e a far­lo crescere con parte­ci­pazioni di qual­ità e di liv­el­lo: l’Ammin­is­trazione Comu­nale e la Cap­i­tane­r­ia di Por­to, per prime, che rispon­dono alle domande, alle seg­nalazioni e han­no recepi­to la fun­zione di util­ità pub­bli­ca del prog­et­to.
Poi i nos­tri col­lab­o­ra­tori (tut­ti volon­tari) che fan­no sì che si pos­sa uscire ogni giorno con notizie nuove ed inter­es­san­ti, ma soprat­tut­to di stare sem­pre sul pez­zo anche quan­do il Diret­tore tor­na a Roma.
Tra questi, oltre a ringraziare di cuore i ‘vet­erani’ Flavio Sil­via, Michela Sil­via e Ange­lo Fumu­so, Tom­ma­so Brignone e le sue splen­dide foto, con noi sin dal­l’inizio, col­go l’oc­ca­sione di dare il ben­venu­to a Benedet­ta Errera, una bril­lante nuo­va leva che ha dimostra­to da subito capac­ità e tal­en­to, e ad impor­tan­ti col­lab­o­razioni come quel­la con Giuseppe Maz­zonel­lo, ama­tis­si­mo a Pan­tel­le­ria, e Ansel­mo Con­so­lo, ani­ma verde ed ecol­o­gista del­l’iso­la, che con le loro rubriche aggiun­gono spun­ti e qual­ità ai nos­tri con­tenu­ti.
Prossi­ma­mente sarà dei nos­tri, e lo annun­ci­amo con asso­lu­to orgoglio, anche Andrea Tusa, che ter­rà una sua rubri­ca che trat­terà da vici­no i temi cari a Pan­tel­le­ria e alle sue tradizioni, sen­za dimen­ti­care la fon­da­men­tale opera del padre sul­l’iso­la e per l’iso­la: Sebas­tiano Tusa, pun­to di rifer­i­men­to irri­n­un­cia­bile per Pan­tel­le­ria.
Vor­rei anche ringraziare i tan­ti col­leghi gior­nal­isti con cui ho avu­to l’onore di col­lab­o­rare e con­frontar­mi a vario tito­lo in questi mesi, a liv­el­lo locale, ma anche i col­leghi dei quo­tid­i­ani di Pado­va con i quali abbi­amo segui­to la vicen­da Mer­lo. Il nos­tro prin­ci­pio statu­tario è di aiutare l’ed­i­to­ria e l’in­for­mazione in specie quel­la locale, e non siamo in com­pe­tizione, ma cer­chi­amo di essere col­lab­o­ra­tivi e utili quan­do pos­si­amo.

Pantelleria Notizie è soprattutto questo: un progetto condiviso ed un patrimonio comune.

Tut­ti pos­sono farvi parte, tut­ti pos­sono farne parte sta­bil­mente come col­lab­o­ra­tori o come i già tan­ti, fan­tas­ti­ci pan­teschi che ci dan­no una mano nei modi più diver­si: con seg­nalazioni, con­tat­ti, foto, infor­mazioni.
Ecco, ques­ta è la sod­dis­fazione più grande, il risul­ta­to che ripa­ga di tan­ti sac­ri­fi­ci: vedere crescere un prog­et­to con­di­vi­so.
Sti­amo cer­can­do di allargare la Redazione con i gio­vani, non solo per las­cia­re loro un prog­et­to da imple­mentare nel tem­po e con le nuove tec­nolo­gie che si affac­cer­an­no sul mer­ca­to, ma anche per avere uno stru­men­to non solo per dare voce a chi pri­ma non l’ave­va, ma soprat­tut­to per far dare risposte ai cit­ta­di­ni attra­ver­so la col­lab­o­razione con le isti­tuzioni, come fac­ciamo ormai da tren­t’an­ni, da quan­do iniziammo con la nos­tra pri­ma tes­ta­ta in car­taceo.
Abbi­amo inten­zione di imple­mentare la webtv del­la tes­ta­ta nazionale, cre­an­done una locale e durante il Pas­si­taly abbi­amo fat­to le prime prove di trasmis­sione, se così si può dire, ma c’è bisog­no di più per­sone e quin­di il mio invi­to è a farvi avan­ti: diven­tate parte del­la Redazione e fate crescere il gior­nale!
Non ci guadagna nes­suno in mon­e­ta, vis­to che è un prog­et­to non prof­it intera­mente a cari­co del­l’As­so­ci­azione Pun­to a Capo Onlus che lo pub­bli­ca, ma cre­di­amo davvero che ci guadag­ni l’in­tera comu­nità di Pan­tel­le­ria.

Questo è il nostro regalo per un’isola che ci ha accolto a braccia aperte e che ci regala affetto e soddisfazioni ogni giorno. 

Questo è il nostro regalo per i panteschi.

 
Francesca Mar­ruc­ci
Diret­tore Edi­to­ri­ale