Marinaio tunisino muore al largo di Pantelleria. Intervento della Guardia Costiera

Marinaio tunisino muore al largo di Pantelleria. Intervento della Guardia Costiera

28/09/2019 0 Di Redazione

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 255 volte!

Ieri pomerig­gio la sala oper­a­ti­va del­la Guardia Costiera veni­va con­tat­ta­ta da un pescherec­cio tunisi­no che, a 14 miglia ovest da Pan­tel­le­ria, chiede­va aiu­to per la pre­sen­za a bor­do di un uomo con dif­fi­coltà car­diache.

La vedet­ta del­la Guardia Costiera si è imme­di­ata­mente mobil­i­ta­ta, onde sal­va­guardare una vita umana in mare, e ha pre­so il largo, rag­giun­gen­do il pescherec­cio.

Con­sid­er­a­ta la situ­azione, è sta­to det­to al pescherec­cio di entrare in por­to per fornire, all’uo­mo in dif­fi­coltà, le cure richi­este.

Giun­ti in por­to, alla pre­sen­za dei Cara­binieri e del 118, si con­stata­va però il deces­so del­la per­sona a bor­do a causa di un infar­to. Suc­ces­si­va­mente, l’autorità giudiziaria ne dispone­va il sep­pel­li­men­to a Pan­tel­le­ria.

Al momen­to sono ben avviati i con­tat­ti con il Con­so­la­to del­la Tunisia per il rim­pa­trio del­la salma che avver­rà nei prossi­mi giorni. Il pescherec­cio nel frat­tem­po ha fat­to rien­tro a Mona­s­tir con a bor­do l’intero equipag­gio, tra cui i due figli del­l’uo­mo dece­du­to.