Riflessioni sul futuro del paesaggio rurale di Pantelleria

Riflessioni sul futuro del paesaggio rurale di Pantelleria

14/07/2019 0 Di Redazione

Que­sto arti­co­lo è sta­to let­to 361 volte!

Una mostra che prova ad immaginare il futuro del paesaggio rurale di Pantelleria al Castello per tutto agosto

Dal­la pros­si­ma set­ti­ma­na, e per tut­to il mese di Ago­sto, una stan­za del Castel­lo si tra­sfor­me­rà in spa­zio di appro­fon­di­men­to e rifles­sio­ne sul futu­ro del pae­sag­gio rura­le di Pan­tel­le­ria. Due alle­sti­men­ti accom­pa­gne­ran­no il visi­ta­to­re lun­go il pro­prio per­cor­so: “Rural land­sca­pe: uncon­ven­tio­nal public spa­ce” e “Pan­tel­le­ria Pae­sag­gio rura­le sto­ri­co”.

Il pri­mo è for­ma­to da 37 pic­co­li pan­nel­li che ricor­da­no – per imma­gi­ni, testi e pro­get­ti – il valo­re iden­ti­ta­rio, cul­tu­ra­le, eco­no­mi­co e ambien­ta­le del pae­sag­gio rura­le nel­la vita quo­ti­dia­na di tut­ti noi. L’installazione ha pre­so par­te alla Bien­na­le del­lo Spa­zio Pub­bli­co 2019 a Roma.

Sul lato destro del­la sala, inve­ce, si può con­sul­ta­re la ricer­ca che ha reso pos­si­bi­le l’iscrizione di una por­zio­ne di ter­ri­to­rio pan­te­sco al Regi­stro Nazio­na­le dei Pae­sag­gi rura­li Sto­ri­ci del MiPAAFT.

Pan­tel­le­ria Pae­sag­gio rura­le Sto­ri­co” espo­ne il dos­sier di can­di­da­tu­ra pre­sen­ta­to al Mini­ste­ro dell’Agricoltura l’11 gen­na­io 2018, divi­so per ambi­ti tema­ti­ci (pae­sag­gio, sto­ria, eco­no­mia, per­ce­zio­ne socia­le, valu­ta­zio­ne ter­ri­to­ria­le dell’abbandono, etc.) e lo ren­de dispo­ni­bi­le a tut­ti colo­ro che voglia­no appro­fon­di­re la cono­scen­za del ter­ri­to­rio e ne voglia­no com­pren­de­re lo sta­to effet­ti­vo di salute.

Entram­bi gli alle­sti­men­ti sono a cura di Gior­gia De Pasqua­le, archi­tet­to e ricer­ca­tri­ce pres­so il Dipar­ti­men­to di Archi­tet­tu­ra dell’Università degli Stu­di di Roma Tre.

All’interno del­la stes­sa stan­za sarà alle­sti­to anche uno spa­zio per rac­co­glie­re idee, pro­po­ste e pro­get­ti per il futu­ro del pae­sag­gio rura­le dell’Isola.